mercoledì 30 novembre 2011

Un desiderio in due




Se ti fermi ancora un po’ per parlare con me
trapela il tuo imbarazzo quando ti guardo negli occhi…


Un leggero sospetto
è quel bacio sospeso tra due sospiri
ed è desiderio celato
sfiorarsi le mani fino a vibrare…

Fermati ancora una volta a parlare con me,
scopri il mio imbarazzo
di uomo che non vuole più amare
e negherà fino a nascondere le lacrime
che tu puoi cingergli il cuore
e che ti desidererà come un peccato mortale.

Lascia… lascia che parlino pure di noi,
nessun suono avrà importanza
se non sarà la tua voce,
nessuna ingiuria potrà ferirci
se tu farai come me
e negherai ch’io esisto per te.

È solo un dolore…
È sopportabile…
È solo un pugnale
piantato nel cuore…
Non fa tanto male se poi...
… poi si muore.

domenica 27 novembre 2011

Sotto il sole







Questa notte la mia inquietudine
ha inseguito la danza del tuo seno
senza poterlo vedere
e il sapore dell'ultimo bacio sulle tua labbra
era di dolce amarena...
Questo è l'amore ricambiato
diverso da quello incerto e ricercato,
da quello desiderato
come diverso è il desiderio del sole di notte
dal distendersi nudi sotto di esso
a godersi i raggi sulla pelle...
Camminare a passi nudi sul mare con te
perdersi fino all'infinito dell'ultimo orizzonte conosciuto
e fare l'amore in un immensità di sogni...

l'amore è amore
solo se ricambiato
e fino a quando sarai il mio Sole.

Corrado
28/11/2011

venerdì 25 novembre 2011

A piedi nudi



 
E tu sei venuto in questo mondo a piedi nudi… hai attraversato un deserto, il deserto dell’anima. Hai chiesto solo un po’ di pane da condividere a tavola e del vino… ed hai lasciato che prendessero il tuo sangue. Ma dimmi, ancora lo rifaresti? Quando nessuno ormai comprende più le tue parole e molti le usano per i propri scopi, ritorneresti?
C’è un umanità che si ostina a non capire pensando che ciò che sta scritto riguardi solo gli altri, ma quanti altri ci sono oltre a noi?
Io non giudico, non condanno, nemmeno usando le parole di colui che è giusto per eccellenza e definizione, ma taluni lo fanno senza rimorsi. Così si mettono su un piedistallo instabile. In fondo basterebbe ascoltare quel sussurro che dall’anima viene e vedere i propri errori negli errori degli altri. Si, essere umani significa saper sbagliare, questo è profondamente vero, ma dagli sbagli si impara, servono apposta per questo scopo.
C’è un fiore che cerca di nascere… te lo dono… lo dono a te che sei venuto in pace ma sei stato ucciso dalle bugie. Lo dono a te che dalla politica e dalla religione sei stato ingannato e giudicato… io ho compreso, è un piccolo fiore il mio, non vale nulla ma forse il suo polline darà altri fiori.
Dieci o mille e più fiori vorrebbero nascere. Sono cuori puri nella tormenta… spesso tacciono, non hanno voce per essere ascoltati, non hanno il coraggio perché tanto sanno che saranno calpestati.

Si spogliano di se…
Si lavano i piedi alla sorgente dell’amore…
Si lasciano cullare dalle note del vento…
Rinascono all’alba, subito dopo il tramonto…
Ma si nascondono… si vergognano…

Spesso hanno parole grandi da dire
che fanno tremare i potenti…
Parlano solo se possono abbracciare…


Hush - lay down your troubled mind
The day has vanished and left us behind
And the wind - whispering soft lullabies
Will soothe - so close your eyes

Let your arms enfold us
Through the dark of night
Will your angels hold us
Till we see the light

Sleep - angels will watch over you
And soon beautiful dreams will come true
Can you feel spirits embracing your soul
So dream while secrets of darkness unfold

Corrado
05/02/2007

PASSIONE



Inerpicata nel vivente ardore,
molle di baci inutilizzati,
assuefatta di dolcezza…
tu sei per me modello,
ispirazione di vita-amore,
separazione dell’io-ego.

Perdizione tu sei, perdizione di sensi
dove tutti i miei desideri
si insinuano dentro di te
fino a farti ribollire le vene,
fino a farti male e bene
fino a godere
assieme
un solo respiro d’amore.

giovedì 17 novembre 2011

Ancora un sogno



Si frantuma tutto l'universo stasera
i colori hanno assunto un tono arancio...
cattivo,
potendo morire preferirei il bianco
che tutto avvolge...

Ho un nuovo avatar tra le mie facce
un avi felice che dimentica tutto
e si lascia avvolgere dalla fantasia
dove vivi tu...

Dammi un sogno ancora dai
ancora un abbraccio silente,
fammi sentire come se ci fosse
un domani privo di solitudine,
privo di questa pioggia sporca
che tutto bagna ormai...

e non esiste il mondo,
e non esiste nulla
se non esisti tu...

chiudo le labbra e abbraccio il vento
...inutile vento
senza di te.

Corrado
17/11/2011

domenica 13 novembre 2011

Chiudendo il sipario





A volte vorrei non essere presente
avvolgermi nel nulla
e restare dove si può sentire solo il mare,
smettere di pensare
usando il silenzio come spada che trafigge i sogni...
a volte vorrei immergermi in acque limpide
e dialogare con gli Angeli
ma non so dove trovarli ed essi si nascondono da me
forse troppo indegno
per rappresentare il loro amare...
a volte vorrei ballare con la morte
come ai vecchi tempi
prima di imparare a respirare inalando gas
quando la lotta era solo
per rivedere il sole il giorno seguente...
a volte...
a volte vorrei...
vorrei
amare...
ma son desideri stupidi,
sciocchi desideri di chi è stanco
e chiede alle stelle di chiudere il sipario
prendendolo con loro...

Corrado
13/11/2011

sabato 12 novembre 2011

Di blu




Dimmi, nel tuo mare si vedono i gabbiani perdersi nel sole?

La sera volano verso il tramonto.

Ed è di blu anche li il colore per perdersi nella nostalgia?

È come gli occhi tuoi che a volte si tingono di grigio e malinconia…

Pigre ali si muovevano lontano, in cerca di cibo.

Non ricordo più il nostro ultimo bacio.

Ora lui aveva i pugni chiusi e rammarico.

Si, saremo lontani di nuovo domani, forse è giusto far finta di non soffrire…

I passi sulla sabbia andarono in direzioni opposte, poi si fermarono poco distanti da dove si erano uniti.

Sai… ricordo il tuo odore, avevi i capelli appena lavati e profumati, la pelle leggermente increspata come se fosse percorsa da un brivido e mi hai baciato di fretta, come se fosse abitudine, come se potessimo farlo quando lo desideravamo.

Era lavanda, bagnoschiuma al profumo di lavanda e sandalo.

I passi ripresero ad allontanarsi… i gabbiani ignari, continuarono a volare in cerca di cibo.

Corrado
14/04/2007

giovedì 10 novembre 2011

Amante dell'amore




C'è una persona che ho sempre cercato nella mia vita,
una sola unica persona che esiste per il solo fatto di cercarla,
ma non esiste perché è come impossibile...
impossibile da possedere tutta per me.
Esiste dal giorno in cui smisi di respirare...
dal giorno in cui scissi la mia prima poesia...
dal giorno in cui smisi di vivere
per poter vivere in una forma che non riconobbi subito mia...
Esiste!...
è al di la del mare,
al di la delle stelle,
al di la di Dio....
non so chi essa sia ma io sono con lei
e lei vive dentro di me...
Si impara a vivere anche da Angeli caduti
ma l'Amore non lo puoi dimenticare
è lei la mia amante
lei che brilla nei miei sogni
che mi fotte il cuore senza chiedere scusa...
è lei, l'Amore
che amo
e lo posso scorgere in ogni sguardo che come me sogna
e che si chiede... chi Sei?

Corrado
10/11/2011

domenica 6 novembre 2011

Il cacciatore di draghi e l’Angelo




Esiste un sogno
Un Angelo che trema
Un suono…
Esiste un cacciatore di draghi

Costretto a vagare
Ed incontrare di notte
Solo in quel sogno
L’Angelo che vuole amare…

Esiste un mondo virtuale
Dove lui vive
Esiste un mondo reale
Dove poter sognare…

Le mani si sfiorano
Le labbra si toccano
Il mondo…
si ferma

Lei è bella,
Piega le sue ali su di lui
Non parla
Ma le offre il corpo nudo

Esiste un mondo
Dove è così alto il sogno
Che i cacciatori di draghi
Sanno ancora amare.

Corrado
12/05/2008

sabato 5 novembre 2011

Preghiera per il mondo!



Questo pazzo mondo ha bisogno di tutti noi, ora che sta soffrendo, che si contorce e si dimena per le ferite che noi gli abbiamo inferto. É come una madre che ha nutrito i suoi figli fino allo sfinimento ed ora non ce la fa più, non riesce più a sfamare i suoi figli, soffre perché si sente tradita, divorata da coloro che ha amato. Ora lei ha bisogno di noi, di tutti noi! Dobbiamo crescere, uscire dal bozzolo che ci eravamo creati e da bambini viziati che siamo sempre stati è tempo di cambiare. Cambiamo noi per non morire con lei... cambiamo noi per curare le ferite che le abbiamo inferto. É con questa preghiera che questa notte voglio augurare a noi tutti un buon risveglio. Forse ci saranno ancora disastri da affrontare, ma uniamoci, uniamo le nostre forze e diamo quello che possiamo, nei limiti del nostro agire. La prima cosa che dovremo fare è ringraziare, prendere della terra tra le nostre mani e sentire che le apparteniamo, che da essa noi siamo nati, cresciuti ed evoluti in quello che ora siamo... ma non basta, facciamo che non sia un arrivo il nostro, una fine, ma creiamo un nuovo inizio, un inizio pieno di vita e speranza per tutti, una vita solare... io ci credo e voi?

Buon Risveglio amici miei!

giovedì 3 novembre 2011

Domani





Le mie stelle questa notte sono lontane,
disperse nel labirinto di un giorno
fatto di caffè e frenetiche attese...
lontane dalla mia eresia,
dalla mia solitudine,
dal vortice dei miei pensieri
ma non dai desideri...

[barlumi colorati di blu
tingono le punte delle mie dita]

Il responso delle pietre sciamaniche
tinge ancora il sole di domani con la speranza
ma la magia si spegne presto dentro una pillola avorio
e non è certo ch'io possa vivere domani.
M'attardo ancora un po'
ho ancora del blu da colare sui miei tasti grigi
e quando la calma raggiunge il mio cuore
è già domani.

Corrado
04/11/2011

martedì 1 novembre 2011

Il mondo che vorrei



Il mondo che vorrei avrebbe mille mani
pronte a prendersi tra loro,
sarebbe disegnato da un pittore
pieno di arcobaleni,
laghi,
boschi,
case di legno
e cielo sempre blu
anche quando piove...
Il mondo che vorrei
avrebbe bimbi felici
e poeti per maestri
che insegnino loro a sognare
il mondo che vorrebbero...

Corrado
01/11/2011

Un sogno a matita




Traccio a matita
i contorni di un sogno
non lo finisco
non lo dipingo…
non so che colori mettere.

D’azzurro lo vorrei riempire
per potermi tuffare,

Di verde e speranza
come se fosse vivo,

Di giallo e oro
per luce e ricchezza,

Di rosso passione
per mescolarci il mio sangue.

Lo traccio a matita
e non lo finisco,
di grigio rimane
incline al nero
come un futuro
che non so vedere.

 
Corrado
25/07/2007